Print bookPrint book

Moodle-doc

Site: a049-3.6
Course: a049-3.6
Book: Moodle-doc
Printed by:
Date: Thursday, 24 September 2020, 2:21 PM

1. Introduzione

Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment

Come usare Moodle-Guida completa




2. AMMINISTRATORE


E' l'utente creato, obbligatoriamente, durante l'installazione iniziale della piattaforma Moodle.

Ha il controllo totale di tutte le funzioni e di tutti i dati della piattaforma.

Le sue funzioni esclusive, generalmente non disponibili per altri utenti, sono descritte nei paragrafi di questo capitolo.

2.1. Preferenze sito

Formato password
Per modificare le regole che definiscono l'articolazione delle password puoi andare in
"Amministrazione del sito > Sicurezza > Politiche del sito".

Traccia il completamento (Tracker)
Consente di abilitare le funzionalità di tracciamento del completamento nei corsi.
Amministrazione del sito -> Funzionalità avanzate -> Traccia il completamento
Il docente può abilitare il "tracciamento del completamento" nel suo corso:
Amministrazione del corso -> Impostazioni -> "Tracciamento del completamento" -> Si

Enabling email-based self-registration
Go to Administration > Site administration > Plugins > Authentication > Manage authentication and click the crossed-out-eye icon opposite email-based self-registration
Select email-based self-registration from the self registration drop-down menu in the common settings (further down the same page, underneath the authentication plugins)
Click the 'Save changes' button
Warning: Enabling self registration results in the possibility of spammers creating accounts in order to use forum posts, blog entries etc. for spam. This risk can be minimized by limiting self registration to particular email domains with the allowed email domains setting in Administration > Site administration > Plugins> Authentication > Manage authentication. Alternatively, self registration may be enabled for a short period of time to allow users to create accounts, and then later disabled.




2.2. Gestione corsi

Amministrazione del sito > Corsi > Aggiungi/Modifica corsi

Creare molti corsi
Amministrazione del sito > Corsi > Caricamento corsi

Inserire un file CSV formattato come segue

shortname;fullname;category_path;format
corso-xxx;corso XXX YYY;Categoria1 / sottocategoria2 / sottocategoria2 / ...;topics

notare il percorso della categoria con gli slash preceduti e seguiti da uno spazio

2.3. Gestione utenti

Amministrazione del sito -> Utenti
...


Creare o inserire molti utenti

Se bisogna inserire molti utenti può essere utile scriverli in una tabella in Excel con le intestazioni nominate esattamente come indicato in figura

Le ultime due colonne indicano i "nomi-brevi" dei corsi a cui bisogna scrivere gli utenti; possono essere aumentate con course3, course4, ecc. oppure eliminate se non si vuole iscrivere utenti ad alcun corso.

Successivamente salvare il file in formato CSV (testo semplice con campi separati da virgole o punto e virgola)

oppure in formato TXT, scaricabile come esempio qui (tasto-destro > salva con nome...), e caricarlo attraverso la procedura

Amministrazione del sito ->Utenti ->
Profili ->
Importa utenti

Successivamente caricare il file precedentemente salvato con [Scegli un file...] dalla pagina seguente che si apre

2.4. Assegnare ruoli globali

Amministrazione del sito ->
Utenti ->
Autorizzazioni ->
Ruoli globali

2.5. Gruppi

Gruppi e raggruppamenti

Per operare efficacemente con i gruppi conviene adottare la seguente procedura.
-----------------------------------
1) Iscrivere gli utenti in blocco

Amministrazione del sito > Utenti > Importa utenti

usando un file .csv strutturato come segue:

username;password;firstname;lastname;email
amoruso1-z1;password;Federica;Amoruso;u1@z1.it
...

Definire gli username in modo che terminino con -codice
dove "codice" sarà l'identificativo del gruppo a cui l'utente dovrà appartenere,
in ambito scolastico questo gruppo sarà una classe, il cui nome potrà cambiare col tempo.

--------------------------------------
2) Creare i gruppi globali

Amministrazione del sito > Utenti > Gruppi globali > Aggiungi gruppo globale

"Nome" e "Codice identificativo gruppo globale" conviene che
siano uguali ai vari "codice" degli username.

-------------------------------------
3) Inserire gli utenti nei gruppi globali

Amministrazione del sito > Utenti > Azioni in massa

selezionare gli utenti con filtro "codice" e
Con gli utenti selezionati... > Aggiungi al gruppo globale
quello corrispondente a "codice".

-----------------------------------------
4) Nei corsi, definire i metodi di iscrizione "Sincronizzazione gruppi globali",
uno per ogni gruppo globale che si vuole associare al corso

Partecipanti > [Rotella] > Metodi di iscrizione >
Aggiungi metodo > Sincronizzazione gruppi globali

qui si possono inserire, contestualmente, gli utenti dei gruppi globali
nei gruppi del corso, CHE POSSONO AVERE I NOMI DELLE CLASSI, eventualmente già creati:
> Inserisci nel gruppo

ovvero quest'ultimo inserimento può essere fatto successivamente modificando le
impostazioni del Metodo di iscrizione corrispondente.

---------------------------------------------------
In questo modo ogni nuovo utente inserito nel gruppo globale A
risulterà iscritto in tutti i corsi in cui è definito il metodo di sincronizzazione
col gruppo globale A.

2.6. Condividere le domande

Tratto dal seguente sito
https://docs.moodle.org/24/en/How_to_let_teachers_share_questions_between_courses

How to let teachers share questions between courses

Note: You are currently viewing documentation for Moodle 2.4. Up-to-date documentation for the latest stable version of Moodle may be available here: How to let teachers share questions between courses.


The page explain how Administrators can let teachers share questions between courses in Moodle.

Contents

What you need to do

1. Create a new role Question sharer

As usual, you create a new role by going to Administration -> Users -> Permissions -> Define roles. Then click 'Add a new role'.

You can use whatever Name and Short name you like for the role. Set the 'Legacy role type' to None.

In Moodle 2.0 and later, set the role to be assignable in the System and Category contexts.

Set the following capabilities to Allow:

moodle/question:add

moodle/question:editall

moodle/question:managecategory

moodle/question:moveall

moodle/question:useall

moodle/question:viewall

Now click the 'Add a new role' button at the bottom of the page.

N.B. Teachers have similar permissions, but it is not a good idea simply to assign the role of teacher in the System context to members since those teachers will show up as teachers for every single course in the entire system (as noted in Moodle when you're changing the settings above).

2. Assign the new role in the System context

Any user who you wish to be able to access the shared areas of the question bank must have the new role assigned in the System context. (Administration -> Users -> Permissions -> Assign system roles)

Or, for more control, you can assign this role in a course category. That lets the user share questions only between the courses in that category.

What teachers need to do

Once you have done the above steps. Teachers who have the Question sharer role will be able to see the shared areas of the question bank when they are editing quizzes, or when they click on the 'Questions' link in the course administration block.

Any questions they store in the shared areas of the question bank will be visible in all their courses.

Why does this work?

See: Question permissions explained with diagrams.

See also

2.7. Dimensione File caricabili

Nelle attività Compito:
Amministrazione del sito > Plugin > Moduli attività > Compito > Plugin consegna >  Consegna file

A livello di sito:
Amministrazione del sito > Sicurezza > Politiche del sito

2.8. Portfolio

Tratto da
https://docs.moodle.org/30/en/Portfolios

Portfolios in Moodle make it easy for a student to export their work to an external portfolio. For example, student work might include forum posts or assignment submissions that they believe demonstrates their knowledge.

Portfolios are disabled by default in Moodle and must be enabled by a site administrator. See Managing portfolios for details.

Managing portfolios

Enabling portfolios

Enabling the use of portfolios in Moodle is a 2-step process for a site administrator:

  1. Check the enableportfolios box in Administration > Site administration > Advanced features
  2. Enable selected portfolio plugins in Administration > Site administration > Plugins > Portfolios > Manage portfolios

Manageportfolios.png

Individual portfolios will have a "Settings" link with configuration details and information.



2.9. Conteggio ore in un corso


https://moodle.org/mod/forum/discuss.php?d=347423

Salve, 

sono un utente alle prime armi e sto utilizzando moodle in una scuola serale.

Il mio problema è il seguente:

Ogni corso ha un monte ore da raggiungere, un utente per superare il corso deve raggiungere una certa percentuale di queste ore. Esempio: Al corso di informatica sono assegnate 60 ore complessive, i moduli del corso sono quattro. Il modulo 1 vale 10 ore, il modulo 2 vale 30 ore, il modulo tre vale 15 ore ed il modulo 4 vale 5 ore. Lo studente per superare il corso deve raggiungere 40 ore. Raggiunte le 40 ore può anche evitare di svolgere i moduli restanti perchè ha raggiunto l'obiettivo di quel corso. Come faccio a realizzare questa cosa?

---------------------------

Per risolvere il tuo problema (almeno parzialmente) dovresti impiegare il modulo "attendance register" + il criterio di completamento del corso.

  1. installa o fai installare il plugin "attendance register" (semprechè sia previsto per la versione moodle che hai in uso)
  2. In ogni corso di interesse installa l'attività di "attendance register" 
  3. In ogni attività (attendance register) imposta il criterio di completamento attività, considerando l'attività espletata automaticamente quando lo studente compie  xxxx minuti di attività online
  4. in ogni corso, vai su attiva modifica > criteri di completamento
    1. vai alla sezione "Generale" > il corso sarà completato quando > tutti i criteri saranno soddisfatti
    2. vai alla sezione "Criterio di completamento attività" > registro presenze (ed eventuali altre attività che ritieni utili inserire)
    3. vai alla sezione "Criterio di completamento attività" > aggregazione > tutte le attività selezionate devono essere completate.
  5. Ci sono diversi altri criteri che puoi impostare. Fai attenzione a non chiudere / aprire eccessivamente le condizioni di completamento del corso. Trova un giusto equilibrio.

In ultimo .. e cosa più importante.. il conteggio si basa su report che possono essere imprecisi e comunque NON ti assicurano che lo studente abbia EFFETTIVAMENTE svolto l'attività. Per questa ragione i moodler esperti consigliano di NON basarsi esclusivamente sul tempo nel considerare completato un corso. 

Soluzioni più efficaci potrebbero essere offerte dalla Moodle Partner (media touch) ovvero da personale specializzato e ben preparato su Moodle. Cosa che in entrambi i casi .. non rappresento



2.10. Repository cloud

Si possono collegare a Moodle vari sistemi cloud

Google drive

Documentazione per Moodle 3.3 e superiori

Versione PDF

Dropbox
Documentazione per Moodle 3.3 e superiori


3. DOCENTE


E' l'utente, associato ad uno o più corsi, che può gestire quasi tutto all'interno dei propri corsi.

Le sue peculiari azioni sono descritte nei paragrafi del presente capitolo.

3.1. Iscrivere utenti

Il docente di un corso può iscrivere utenti al proprio corso, secondo la procedura seguente.

---------------------------------------------------------------------------


------------------------------------------------------------------------------



3.2. Inserire attività o risorse

Il Docente, dopo essere entrato nel proprio corso (cliccando per esempio sul link del corso nella pagina home),
può cliccare in alto a destra il bottone [Attiva modifica]


Successivamente, cliccare sul link desiderato "Aggiungi una attività o una risorsa".

3.3. Creare le domande

Le domande possono essere create a parte e depositate, organizzate in categorie, in

Amministrazione del corso ->Deposito delle domande

Per dare la possibilità ad un Docente di utilizzare tutti i depositi delle domande presenti sulla piattaforma, funzionalità non presente di default, è necessario che l'Amministratore attribuisca al Docente un opportuno ruolo di "Question sharer"; vedi documentazione seguente.

Domande condivise (ruolo "Question sharer")

3.5. Attività Quiz

Dopo aver cliccato su "Aggiungi una attività o una risorsa".

selezionare l'attività "Quiz".

A questo punto, impostazioni generalmente utili possono essere le seguenti

Lasciare il resto inalterato ed infine, in fondo alla pagina, cliccare sul bottone [Salva e torna al corso]

Dettagli sulle impostazioni di un Quiz



3.6. Domande Cloze

Tratto dal sito

https://kb.wisc.edu/moodle/page.php?id=26623

This article serves as a reference guide for forming cloze (embedded) quiz questions.

1. From within your question bank, click Create new question and select Cloze. Click Next.

2. Give the question a name in the “Question name” field.
3. In the "Question text" box, simply begin typing the question and follow with the answering format using the syntax below.
 
 
Answering Format:

 

{<Point_Value>:<QUESTION_TYPE>:<Answer1 Wrong>#<Answer1_Feedback>~<Answer2 Wrong>#<Answer2_Feedback>~=<Answer3_Correct>#<Answer3_Feedback>~%50%<Answer that gives half the credit>#Feedback for half credit answer}

Point_Value Description
Any Integer Number of points you would like the question to be worth
Blank Defaults point value of 1

 

QUESTION_TYPE Description
MULTICHOICE or MC Multiple choice question with answers in the form of a dropdown box
MULTICHOICE_H or MCH Multiple choice question with answers laid out horizontally
MULTICHOICE_V or MCV Multiple choice question with answers laid out vertically
SHORTANSWER or SA or MW Short answer questions where case does not matter
SHORTANSWER_C or SAC or MWC Short answer questions where case does matter
NUMERICAL or NM Numerical question

Answer Syntax Description
{ Marks beginning of cloze sub question
:
  • Separates Point_Value and QUESTION_TYPE
  • Separates QUESTION_TYPE and Answer1
# Precedes feedback for answer
~ Separates answers
= Precedes correct answer
%<Number 1 - 100>%

Precedes partially correct answer and awards percentage (number between <>) of question Point_Value

Example

~%50%Half credit answer#Feedback if this answer is chosen

* Used for SHORTANSWER question type as a wild card answer to provide feedback for any response not matching other options
} Marks end of cloze sub question
 
 
Numerical Answers Syntax Description
:

Separates tolerance from answer;

Example

=23.8:0.1#Feedback

Means full credit is given for answers between 23.7 and 23.9


 
Example from Moodle Docs
 

This question consists of some text with an answer embedded right here {1:MULTICHOICE:Wrong answer#Feedback for this wrong answer~Another wrong answer#Feedback for the other wrong answer~=Correct answer#Feedback for correct answer~%50%Answer that gives half the credit#Feedback for half credit answer}

and right after that you will have to deal with this short answer {1:SHORTANSWER:Wrong answer#Feedback for this wrong answer~=Correct answer#Feedback for correct answer~%50%Answer that gives half the credit#Feedback for half credit answer}

and finally we have a floating point number {2:NUMERICAL:=23.8:0.1#Feedback for correct answer 23.8~%50%23.8:2#Feedback for half credit answer in the nearby region of the correct answer}.

The  multichoice question can also be shown in the vertical display of the standard moodle multiple choice. {2:MCV:1. Wrong answer#Feedback for this wrong answer~2. Another wrong answer#Feedback for the other wrong answer~=3. Correct answer#Feedback for correct answer~%50%4. Answer that gives half the credit#Feedback for half credit answer}

Or in an horizontal display that is included here in a table {2:MCH:a. Wrong answer#Feedback for this wrong answer~b. Another wrong answer#Feedback for the other wrong answer~=c. Correct answer#Feedback for correct answer~%50%d. Answer that gives half the credit#Feedback for half credit answer}

A shortanswer question where case must match. Write moodle in upper case letters {1:SHORTANSWER_C:moodle#Feedback for moodle in lower case ~=MOODLE#Feedback for MOODLE in upper case ~%50%Moodle#Feedback for only first letter in upper case}

Note that addresses like www.moodle.org and smileys :-) all work as normal:

a) How good is this? {:MULTICHOICE:=Yes#Correct~No#We have a different opinion}

b) What grade would you give it? {3:NUMERICAL:=3:2}

The previous example previews as:

Cloze_example.png 

 
4. Click the button, Decode and verify the question text, and the questions should be laid out below to verify.
 
5. You can find more examples and information at Moodle Docs page on creating Cloze Quiz Questions.

3.7. Geogebra question type

Dal sito
https://dev.geogebra.org/trac/wiki/Moodle/QuestionTypeGeoGebra

Question Type GeoGebra

Please be aware that this plugin is in beta state.

The GeoGebra question type plugin allows teachers to set up questions which can be solved and automatically checked using GeoGebra.

The automated check is currently limited to check against one or more boolean variables in GeoGebra.

There is a german introductory video available at:

Install

​Github repo -> See ​Moodle Git for Administrators for install.

Usage Teacher

Preparing a Worksheet

  • Create a worksheet where there is at least one boolean variable which indicates whether the students solution is correct
  • Upload the question to GeoGebraTube

Adding a Question in Moodle

  • As a teacher, create a GeoGebra question in Moodle
  • Supply the URL of the GeoGebraTube worksheet or choose the material using the file picker (only works with GeoGebraTube repository installed)
  • Load the Applet. Variables which could be randomized or can be used for checking correctness, will be extracted automatically
  • Choose the fraction which goes with the boolean variable
  • Save the question and use it for your quiz

Example: Find a Point in the Coordinate System

Finding a point in the coordinate system for students who know how to deal with natural numbers

In GeoGebra and GeoGebraTube

  • Hide the Algebra View, show the grid, show only the positive direction for the axis
  • Zoom in, such that the grid has a distance of 0.5
  • Create a slider with name a, min 0, max 7 and increment 0.1
  • Create a slider with name b, min 0, max 4 and increment 0.1
  • Type A = (a,b) in the Input Bar
  • Type B = (0,0) in the Input Bar
  • Type solved = Distance[A,B]<0.1 in the Input Bar
  • Hide Point A and the two sliders
  • Resize the window, so you can see the x-axis from 0 to 7 and the y-axis from 0 to 4
  • Choose Share from the file menu
  • Make sure the applet size was detected correctly and press next. You do not need any informations for the student, since you fill in this in Moodle.
  • Fill in the fields with information for other teachers. You should choose Shared with link in the visibility section.

You can also find this file under ​https://www.geogebra.org/material/show/id/Tz7PugnG

In Moodle

  • Go to the Question Bank of your Moodle course
  • Choose Create a new question...
  • Double click on GeoGebra
  • Type in a question name
  • Type: Drag the blue point to the point A=({a}/{b}).
  • Click Choose a link... in the GeoGebra Applet section
  • Find and choose the file you just uploaded to GeoGebraTube
    • You will get a list of your files (public and shared with link) when you are logged in to GeoGebraTube in the same browser instance.
    • Alternatively you can copy and paste the share link which is shown on GeoGebraTube
  • Click (Re)Load and show applet - the applet will be shown
  • Choose yes in the Are there any variables which should be randomized? drop-down list
  • If you're lucky, we found the correct variables, which can be randomized for you, otherwise type a,b in the Variables to be randomized input
  • In the Answers section set Variable 1 to solved and the grade to 100%
  • Save the question and preview the question. Use the question in a Moodle Quiz.

3.8. Attività Workshorp

Esempio 1

Nome del workshop
Workshop 1: flipped classroom

Descrizione
Workshop sulla flipped classroom.

Istruzioni di consegna
Descrivere la metodologia didattica della "flipped classroom".
Successivamente, fornire un esempio di flipped classroom realizzabile con strumenti digitali
(350 parole).
Infine, citare le fonti (almeno tre) utilizzate per la scrittura del testo, ovvero pertinenti al tema in oggetto.

Istruzioni per la valutazione
Considerare, come riferimento corretto e completo, il seguente testo.
(MODELLO DI SVOLGIMENTO)

Conclusione
Grazie per aver partecipato al Workshop
==========================================
Modifica scheda di valutazione
Elemento 1: Correttezza e completezza dei contenuti
Elemento 2: Rispetto del numero di parole richiesto
Elemento 3: Fonti: numero minimo (tre) e pertinenza

====================================

Modello di svolgimento

====================================
PER RENDERE ANONIME LE CONSEGNE

Solitamente è preimpostata la possibilità, per i revisori, di vedere i nomi degli autori da revisionare;
se si vuole evitare questo, bisogna modificare una particolare Autorizzazione nel blocco di amministrazione del Workshop, come mostrato di seguito

==========================================
PER CONSENTIRE AL DOCENTE DI ASSEGNARE UNA PROPRIA VALUTAZIONE AD UNA CONSEGNA...

... in aggiunta a quella già assegnata dai compagni revisori.

Bisogna tornare alla Fase di valutazione e cliccare sulla consegna che si vuole valutare; comparirà il tasto [Valuta]


==========================================
PER ANNULLARE TUTTE LE VALUTAZIONI EFFETTUATE E/O RIDISTRIBUIRE I COMPITI AI REVISORI

Tornando eventualmente indietro nella Fase di calcolo dei voti, in fondo alla pagina c'è un Workshop toolbox dove è possibile eseguire le operazioni di cui sopra




3.9. Attività Lezione

Caratteristiche di una Lezione

  1. Una lezione è composta da più pagine ed eventualmente da diramazioni.
  2. Una pagina contiene del contenuto e normalmente termina con una domanda da cui la definizione Pagina di domanda.
  3. Per le Domande con risposta a Testo libero, non ci sono risposte da prevedere, ma solo un punteggio, una replica e un salto pagina.
  4. Ogni risposta può essere associata a un breve testo che viene mostrato se la risposta è stata scelta. Questo testo si chiama Replica.
  5. Associato con ogni risposta c'è un salto. Il salto può essere relativo - a questa pagina, alla pagina seguente - o assoluto - specificando una delle pagine nella lezione o la fine della lezione.
  6. Per default, la prima risposta salta alla pagina seguente nella lezione. Le risposte successive saltano alla stessa pagina, cioè, allo studente è mostrata ancora la stessa pagina, se non sceglie la prima risposta. Se si è già creato un gruppo di domande con una fine del gruppo, e la domanda è all'interno di esso, si può scegliere di saltare a una Domanda (casuale) non vista del gruppo. Questa opzione non sarà mostrata se non si è in un gruppo. Si può sempre aggiungere a delle domande un gruppo con una fine del gruppo.
  7. La pagina seguente è determinata dall'ordine logico della lezione. Questo è l'ordine delle pagine come sono viste dal docente. Questo ordine può essere modificato spostando le pagine all'interno della lezione.
  8. La lezione ha anche un ordine di navigazione. Questo è l'ordine delle pagine come sono viste dagli studenti. Questo è determinato dai salti specificati per le singole risposte e può essere molto diverso dall'ordine logico. (Se i salti non sono cambiati dai loro valori di default, i due tipi di ordine sono strettamente correlati.) Il docente ha la possibilità di controllare l'ordine di navigazione.
  9. Quando vengono mostrate agli studenti, le risposte sono normalmente mescolate. Cioè la prima risposta dal punto di vista del docente, non necessariamente sarà la prima risposta nella lista mostrata agli studenti. (Inoltre, ogni volta che lo stesso set di risposte è visualizzato, queste appariranno probabilmente in un ordine diverso.) Fa eccezione l'insieme di risposte nelle domande a corrispondenza, in questo caso le risposte sono mostrate nello stesso ordine definito dal docente.
  10. Il numero di risposte può variare da pagina a pagina. Per esempio, è possibile che alcune pagine terminano con una domanda del tipo Vero/Falso, mentre altre hanno domande con una risposta corretta e, per esempio, tre sbagliate.
  11. E' possibile impostare una pagina senza alcuna risposta. Agli studenti sarà mostrato un pulsante Continua invece del set di risposte mescolate.
  12. Se l'opzione di valutazione non è attiva, ai fini del calcolo della valutazione di default delle lezioni, le risposte corrette sono quelle che saltano alla pagina seguente rispetto a quella corrente, secondo l'ordine logico. Le risposte errate sono quelle che o saltano alla stessa pagina o saltano alla pagina precedente rispetto a quella corrente, secondo l'ordine logico. Così, se i salti non sono cambiati, la prima risposta è una risposta corretta, mentre le altre sono risposte errate.
  13. Se l'opzione di valutazione è attiva, la valutazione stessa di una risposta è determinata dal punteggio associato alla risposta e il punteggio totale ottenuto determina la frazione di punteggio totale della lezione, fino al massimo del 100%.
  14. Le domande possono avere più di una risposta corretta. Per esempio, se due risposte saltano alla stessa pagina, allora ogni risposta è da considerare corretta. (Anche se la pagina di destinazione mostrata agli studenti è la stessa, le repliche mostrate per arrivare a quella pagina possono anche essere differenti per le due risposte.)
  15. Nella visualizzazione della lezione per il docente, le risposte corrette hanno delle etichette risposta sottolineate.
  16. Le Diramazioni sono semplici pagine che hanno eventualmente un insieme di link ad altre pagine della lezione. Tipicamente una Lezione può iniziare con una diramazione che funziona come un Indice della lezione stessa.
  17. Ogni link in una diramazione ha due componenti, una descrizione e il titolo della pagina cui saltare.
  18. Una diramazione di fatto divide la lezione in un insieme di rami (o sezioni). Ogni ramo contiene un insieme di pagine (probabilmente tutte relative allo stesso argomento). La fine di un ramo è normalmente evidenziata da una pagina Fine Ramo. Questa è una pagina speciale che, per default, fa tornare indietro alla diramazione. (Il salto di "ritorno" in una pagina di fine ramo può essere cambiato, se richiesto, modificando la pagina.)
  19. In una lezione ci possono essere più diramazioni. Per esempio, una lezione può essere utilmente strutturata in modo tale che argomenti specialistici sono sotto-rami rispetto ai rami del soggetto principale.
  20. E' importante dare agli studenti un modo per terminare la lezione. Questo può essere fatto includendo un link Fine della lezione nella diramazione principale. Questo permette di saltare alla pagina (fittizia) Fine della lezione. Un'altra opzione per l'ultimo ramo della lezione (qui "ultimo" è usato nel senso dell'ordine logico) è semplicemente continuare fino alla fine della lezione, cioè senza la necessità di terminare con una pagina di fine ramo.
  21. Se l'opzione di valutazione non è attiva, quando una lezione include una o più tabelle di diramazione è consigliabile impostare il parametro Minimo numero di domande a un valore ragionevole. Questo determina il numero minimo di pagine viste quando la valutazione è calcolata. Senza questo parametro uno studente potrebbe visitare un singolo ramo della lezione, rispondere correttamente a tutte le sue domande e terminare la lezione col massimo del punteggio.
    Se l'opzione di valutazione è attiva, uno studente è valutato in base al numero di punti ottenuti come percentuale dei punti totali della lezione.
  22. Inoltre se l'opzione di valutazione non è attiva, quando è presente una diramazione uno studente ha la possibilità di rivisitare lo stesso ramo anche più di una volta. Comunque, il voto è calcolato usando il numero di singole domande risposte. Per cui rispondere più volte alle stesse domande non aumenta il voto finale. (Di fatto, è vero il contrario, il voto finale si abbassa poiché il numero di pagine viste, che sta a denominatore nel calcolo del voto, include le ripetizioni.) Per dare agli studenti un'idea di massima del loro progresso nella lezione, vengono loro mostrati dettagli sul numero di domande cui hanno risposto correttamente, sul numero di pagine viste, e sul voto corrente su ogni pagina della diramazione.
    Se l'opzione di valutazione è attiva, uno studente può rivedere una domanda se il percorso di navigazione lo permette, e riguadagnare i punti per quella domanda, se il numero di tentativi permessi è maggiore di 1. Per impedire questo, impostare i tentativi ammessi a 1.
  23. La fine della lezione è raggiunta sia saltando esplicitamente alla sua pagina finale sia saltando alla pagina successiva dalla ultima pagina (logica) della lezione. Con l'opzione di valutazione disattivata, quando si raggiunge la fine della lezione, lo studente riceve un messaggio di congratulazioni e il voto ottenuto. Il voto è dato da (numero di domande correttamente risposte / numero di pagine viste) * valore della lezione.
    Con l'opzione di valutazione attivata, il voto è costituito dal punteggio ottenuto come percentuale dei punti totali previsti (per esempio, 3 punti ottenuti in una lezione che vale 3 punti = 100% di 3 punti)
  24. Se la fine della lezione non è stata raggiunta, quando lo studente ritorna a quella lezione gli viene data la scelta di ricominciare dall'inizio o di riprendere la lezione dal punto in cui aveva dato l'ultima risposta corretta.
  25. Per una lezione che permette la ripresa, il docente ha la possibilità di scelta tra la votazione migliore ottenuta o quella media, nella determinazione del voto finale della lezione. Questa valutazione è mostrata, per esempio, nella pagina dei Risultati.
  26. Pagine di un gruppo: un gruppo rappresenta un insieme di domande dal quale una o più di queste possono essere scelte casualmente. I gruppi dovrebbero essere completati con una pagina di Fine Gruppo per ottenere i migliori effetti (altrimenti verrà assunta la pagina di Fine Lezione anche come Fine Gruppo). Le domande di un gruppo sono scelte casualmente selezionando "Domanda non vista di un gruppo" nella definizione del "Salto a". Le domande di un gruppo possono sia saltare a un Fine Gruppo per uscire, o saltare a un'altra domanda non vista del gruppo, o saltare a qualunque altra pagina della lezione. Questo permette di creare, nell'ambito delle lezioni, scenari con elementi casuali.

4. HTML Tips

Non inglobare video youtube

modficare

watch?v=

in

watch?embed=no&v=

5. CREAZIONE SITO MOODLE

Esistono varie modalità di creazione di una piattaforma Moodle.

5.1. Installazione automatica

Hosting gratuiti

https://www.gnomio.com

...

https://www.ilbello.com

...

https://moodle.com/cloud

...


5.2. Installazione manuale e web hosting

Hosting gratuiti

E' sufficiente uno spazio web con supporto mysql e php; qui di seguito un elenco di provider gratuiti.

https://it.000webhost.com/

https://infinityfree.net/

Vari

Consideriamo come esempio ALTERVISTA

1. Creare un account su

http://www.altervista.org

scegliendo la modalità "solo spazio web (solo hosting)" senza applicativi preinstallati.

Supporremo di scegliere come nome "mionome", quindi il nostro sito web avrà il seguente indirizzo

www.mionome.altervista.org

Servirà prendere nota delle seguenti informazioni:

FTP
Host: ftp.mionome.altervista.org
Utente: mionome
Password: la stessa che usi per accedere al pannello
Porta: 21 / Modalità: passiva (PASV)

DATABASE
Hostname/server: localhost
Username: mionome
Password: Facoltativa (puoi lasciare il campo vuoto)
Database: my_mionome

--------------------------------------------

2. Scaricare la versione moodle desiderata dal sito https://download.moodle.org

Qui descriveremo l'installazione della versione 2.7, prelevabile al seguente link:

Moodle-2.7

--------------------------------------------

3. Caricare il file compresso nello spazio web di altervista e scompattare il contenuto in una cartella nominata

moodle27

utilizzando l'apposita funzione disponibile nella sezione "gestione file" di altervista.

Caricare un file nominato "index.html" nello spazio web di altervista, fuori dalla cartella moodle27, contenente le seguenti righe:

<html>
<head>
<title>
Titolo della pagina
</title>
<meta http-equiv="refresh" content="0;url=http://www.mionome.altervista.org/moodle27/index.php">
</head>
</html>

Per un'agevole gestione dei file nello spazio web potrebbe essere utile un client FTP, tipo Filezilla.

--------------------------------------------

4. Creare, all'interno della cartella moodle27, una cartella nominata "moodledata".

All'interno di moodledata creare una cartella nominata "lang", al cui interno, in una cartella nominata "it", scompattare il contenuto del seguente file

modulo-it

Poi, in moodledata, caricare un file di testo nominato ".htaccess" (attenzione al punto iniziale), con all'interno le seguenti due righe:

order deny,allow
deny from all

Infine, attribuire a tutta la cartella moodledata i permessi 777 (con Filezilla questo è particolarmente semplice).

--------------------------------------------

5. Modificare il file "install.php", come segue:

Vicino alla riga 230 commentare (inserire i simboli /* all'inizio e */ alla fine) la seguente parte di codice:
/*
    while(is_dataroot_insecure()) {
        $parrent = dirname($CFG->dataroot);
        $i++;
        if ($parrent == '/' or $parrent == '.' or preg_match('/^[a-z]:\\\?$/i', $parrent) or ($i > 100)) {
            $CFG->dataroot = ''; //can not find secure location for dataroot
            break;
        }
        $CFG->dataroot = dirname($parrent).DIRECTORY_SEPARATOR.'moodledata';
    }
*/


Vicino alla riga 300 commentare la seguente parte di codice:
/*
 else if (is_dataroot_insecure()) {
        $hint_dataroot = get_string('pathsunsecuredataroot', 'install');
        $config->stage = INSTALL_PATHS;

    }
*/

--------------------------------------------

6. Andare col browser all'indirizzo

www.mionome.aktervista.org/moodle27/install.php

e seguire la procedura di installazione.





6. RISORSE VARIE

Link e documenti

6.1. Archivi vari

Domande

Link1

Link2 (scratch e altro)

Matematica
http://www.ilmathctuttafestaontest.com/HS/State/questions.htm

Domande e software, anche per scuole elementari (e forse anche per le medie)
https://wiildos.wikispaces.com/Moodle